La formazione professionale di Università della Birra è caratterizzata da una forte spinta innovativa nella costruzione di strumenti digitali capaci di sostenere in modo smart i processi di apprendimento.

Ne abbiamo parlato con Alessandro Albertini founder di Markevendigital agency modenese nata oltre 20 anni fa che conta oggi uno staff di 21 persone con clienti sia nazionali sia internazionali – e project leader nello sviluppo di progetti di comunicazione digitale per Università della Birra.

Se l’innovazione è il driver di Markeven, altrettanto interessante è il senso che l’azienda le riconosce. Per la digital agency, infatti, innovazione non è semplicemente la tecnologia con la quale si sviluppano le attività o i tecnicismi dietro ai prodotti. È piuttosto l’approccio ai progetti di comunicazione: funzionale, usabile, smart, misurabile e originale. Lavorando in un mercato estremamente eterogeneo, ogni giorno nuovi stimoli permettono di creare idee che opportunamente sviluppate diventano le soluzioni di comunicazione offerte ai clienti.

Con queste premesse, la collaborazione con Università della Birra è partita dall’esigenza di sviluppare uno strumento formativo che potesse inglobare aspetti di educational, gamification, commitment e brand awareness.

L’integrazione di differenti sistemi e database ha consentito di costruire una banca dati unica nel suo genere e di disegnare e sviluppare applicazioni per smartphone, tablet e PC in grado di aiutare l’Università della Birra nel suo obiettivo formativo legato al modulo dedicato agli Stili Birrari.

Il risultato progettato e sviluppato da Markeven, in sinergia con il team di Università della Birra, è stata una app capace di integrare, in un unico strumento, una soluzione smart sia per il fruitore sia per la gestione e il monitoraggio delle attività.

Un’altra buona pratica di digitalizzazione funzionale alla formazione professionale, sviluppata tenendo conto delle esigenze specifiche del target di Università della Birra: gli operatori dell’Ho.Re.Ca. e del Modern Trade.