Ciao a tutti, mi chiamo “Miss” Birra Alla Spina!

Da sempre percepita dal consumatore come emblema della birra di qualità, è considerata dalla maggioranza dei profani decisamente differente dalla birra in bottiglia.

Sfatiamo questo grande luogo comune. Birra in bottiglia o birra alla spina sono esattamente la stessa birra! Se vogliamo fare i pignoli, l’unica piccola differenza sta nella gasatura (sensibilmente più alta nella birra in bottiglia ndr) e nella pastorizzazione (diverse le modalità per dare stabilità al prodotto ndr), ma che sia ben chiaro che queste differenze non generano impatti sulla qualità finale del prodotto, prima del consumo.

Inoltre, se per il consumatore “Miss” Birra Alla Spina ha un’alta percezione di valore e di qualità, anche per noi addetti ai lavori non è da meno. Infatti, per la creazione di valore nel nostro business è centrale il focus sul creare punti di consumo fedeli con un “Impianto giusto al posto giusto”. Cosa ancora più importante da fare con questi clienti, sarà poi coinvolgerli nella corretta esecuzione de “L’Arte Della Spillatura”, nonché nella perfetta gestione e manutenzione dell’impianto stesso, al fine di garantire al consumatore la migliore esperienza con “Miss” Birra Alla Spina.

Non dobbiamo mai dimenticare che l’ultimo anello che lega il consumatore alla qualità della birra, sta proprio nell’azione di chi sta dietro al banco spina. Diventa quindi imprescindibile oggi, essere dei veri professionisti per garantire la birra perfetta.

Se quindi adesso vi state ponendo la domanda “come facciamo a diventare o a creare professionisti nei punti di consumo?”, la risposta la potete trovare certamente presso Università della Birra con la sua offerta formativa.

Ti aspettiamo.

Federico Maria Liperini, Sales Capabilities Manager